Oltre all’Anisakis, quali sono i principali parassiti dei pesci?
I parassiti dei prodotti ittici possono essere suddivisi in due gruppi, a seconda che si tratti di pesci di acqua salata o di acqua dolce.

Il parassita più importante nei pesci di acqua salata è l’Anisakis, un verme tondo (nematode) e biancastro, appartenente alla famiglia degli Anisakidae, che si trova soprattutto nel pesce azzurro.

La famiglia Anisakidae è composta da cinque generi:

Anisakis,
Pseudoterranova,
Contracaecum,
Phocascaris,
Hysterothylacium.

Di questi, i primi quattro generi sono responsabili di malattie trasmissibili all’uomo (zoonosi), mentre il genere Hysterothylacium non è patogeno, data la termolabilità del parassita (muore alla temperatura di 30 °C).

Per quanto riguarda invece i parassiti di acqua dolce ce ne sono di due tipi: un parassita chiamato Opisthorchis che è presente in specie ittiche in particolare cioè tinche e carpe, anche questo non visibile, ancora più piccolo dell’Anisakis, per cui sfugge alla vista del consumatore e un altro parassita sempre molto piccolo, la Tenia, quello che chiamiamo volgarmente verme solitario (Diphillobothrium latum).

Se parliamo di Anisakis i sintomi che si avvertono dopo alcune ore dall’ingestione del parassita, che deve essere ovviamente vitale, sono nausea, vomito malessere, dolori intestinali, dovuti al fatto che il parassita vivo si sta installando nell’ospite, il consumatore.

In caso invece di parassiti di acqua dolce, per esempio Opisthorchis, c’è una sintomatologia soprattutto di tipo epatico perché questo parassita si localizza nel fegato.

Nel caso invece della Tenia (Diphillobothrium latum), sempre di acqua dolce, la sintomatologia e quella tipicamente del cosiddetto verme solitario: dimagrimento del consumatore che, se non curato, porta sintomi più gravi.

Vedi anche
Anisakis: un aggiornamento dal congresso dei microbiologi clinici
Link…

L’Anisakis, il parassita del pesce crudo è spesso sottovalutato: ecco come riconoscerlo
Link…

Acciughe sotto sale e rischio parassita Anisakis: la risposta definitiva
Link…

Per saperne di più
C.Re.N.A. (Centro di Referenza Nazionale Anisakiasi)
Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia “A.Mirri”
Opuscolo informativo ufficiale
Link…

Opuscolo dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie IZSVe
sullele parassitosi dei pesci, in particolare l’Anisakis
Link…

Il Decreto ministeriale
Decreto 17 luglio 2013
Informazioni obbligatorie a tutela del consumatore di pesce e cefalopodi freschi e di prodotti di acqua dolce, in attuazione dell’articolo 8, comma 4, del decreto-legge 13 settembre 2012 n. 158, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189. (13A06757)
Link…

Marco Dal Negro

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest

About the Author

Nota bene: Nelle diverse lingue i contenuti possono cambiare anche nella sostanza