Questo sito utilizza cookie: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo. Info - Chiudi
[ita_salute/sommario_news_14122000.htm]

 

 

Salute
a cura del Dott. Antonio Turetta

Alimentazione: attenti ai batteri nel frigorifero (14/12/2000)

Napoli, 13 dic. (Adnkronos) - Attenti al frigo: puo' diventare un'incubatrice di batteri. Se viene riempito a dismisura, mettendo vicini carne, formaggi e verdure, l'aria non circola bene, si creano zone a temperature diverse e si favorisce la moltiplicazione dei germi. A farne le spese e' la nostra salute. Ogni giorno, oltre 50mila italiani sono preda di crampi, nausea e vomito causati da infezioni alimentari. Almeno una volta l'anno, un nostro connazionale su 3 soffre di disturbi legati a infezioni del tratto gastrointestinale. A fare il punto sulla nostra alimentazione sono gli esperti riuniti al I Congresso nazionale ''G.Randazzo'' su ''Alimenti e apparato digerente: la ricerca, il profitto, l'etica e la salute'', promosso dalla II Universita' di Napoli, in corso domani e venerdi' alla Facolta' di agraria di Portici.
Nell'82% dei casi, responsabili delle infezioni alimentari, in aumento fra gli italiani, sono soprattutto pranzi e cene gustate in bar e ristoranti. Un buon 16%, pero', e' provocato dalle pietanze preparate in casa. E' proprio fra le pareti domestiche che molti rischi potrebbero essere evitati. ''Basta un po' di attenzione e qualche cautela in piu'', ammonisce la professoressa Piera Valenti, microbiologa alla II Universita' di Napoli. E ricorda: ''nel frigo, carni e verdure andrebbero sempre separate per evitare il passaggio di germi, visto che le verdure sono spesso consumate crude. Anche i formaggi andrebbero conservati in contenitori chiusi e distinti''. 

Un gruppo di esperti spiega cos' la depressione e cosa fare

.