My Best Life: un aiuto per vivere meglio

SALUTE

DEPRESSIONE

SESSUALITA'

CAPIRSI

GOLA

AMBIENTE

MUSICA

RIDERE

 


News

 

Telecardiologia:
è attivo il servizio
gratuito al
San Camillo
di Roma
(11/11/2003)

La Luteina contro
la Degenerazione
Maculare Senile
(10/11/2003)

Test BSE Italia:
facciamo il punto
(04/11/2003)

ThinPrep Pap Test,
il nuovo sistema
diagnostico del
cervico-carcinoma
(03/11/2003)

Notizie precedenti

Chi è
Links
e-mail
Cerca nel sito

Ambiente, inquinamento, energia e bio architettura

 

 

 

La Luteina contro la Degenerazione Maculare Senile (10/11/2003)

Gli studi confermano la funzione protettiva di questo carotenoide che si trova nella frutta e nella verdura.

Esiste in natura una sostanza antiossidante che protegge gli occhi da alcune importanti malattie. È la luteina, il carotenoide presente in molti vegetali, in particolare nelle verdure a foglia verde, come spinaci e cavoli. Nell’occhio umano la luteina si trova nella macula, la parte centrale della retina, responsabile della acuità visiva, la visione dei dettagli. Oltre a svolgere un’importante azione antiossidante, la sostanza forma i cosiddetti pigmenti maculari, una sorta di filtro che impedisce alle radiazioni nocive (la cosiddetta ‘luce blu’) di raggiungere e danneggiare il tessuto sensibile della retina. Proprio la macula è il bersaglio di una malattia invalidante, la Degenerazione Maculare Senile, che risulta essere la prima causa di cecità nelle persone con più di 50 anni.

Secondo uno studio della Harvard University, la luteina può ridurre del 43% il rischio di progressione della Degenerazione Maculare Senile, la malattia che solo in Italia colpisce più di un milione di persone. 
“La complessità della Degenerazione Maculare Senile ha spinto la comunità scientifica ad approfondire diversi fronti terapeutici, tra i quali quello nutrizionale. Si è così studiato l’utilizzo degli antiossidanti per prevenire la progressione di questa malattia. - commenta il professor Rosario Brancato, direttore del Dipartimento di Scienze della Visione dell’Ospedale San Raffaele di Milano - I risultati hanno evidenziato una relazione tra il rallentamento della progressione della Degenerazione Maculare Senile e l’assunzione degli antiossidanti. Altri studi sono tuttora in corso, ma i risultati incoraggianti di quelli esistenti hanno spinto molti medici a inserire l’integrazione della dieta con luteina nella pratica terapeutica contro la malattia.” 

Grazie agli studi, inoltre, è stato possibile fissare la quantità di luteina che ogni persona dovrebbe assumere con la dieta per proteggere i propri occhi dal rischio di Degenerazione Maculare Senile: 6 milligrammi. In termini nutrizionali, per garantire questa quantità di luteina è sufficiente consumare una porzione di spinaci (circa 50 grammi) al giorno. In caso non sia possibile consumare frutta e verdura in quantità sufficiente, si può far uso di integratori alimentari.

“La luteina non può essere sintetizzata dall’organismo. Deve essere assunta attraverso la dieta. - spiega il professor Michele Carruba, Dipartimento di Farmacologia Università degli studi di Milano e Coordinatore Centro di Studi e Ricerca sull’Obesità - Per questo motivo sussiste ad oggi una discussione relativa all’opportunità di introdurla o meno tra le vitamine” .

“Per garantire i 6 mg di luteina al giorno, basta seguire la dieta mediterranea, che prescrive 5 porzioni di frutta e verdura quotidiane - continua Carruba – Tra le verdure, meglio scegliere spinaci, cavoli, ma anche fagiolini e, comunque, le verdure a foglia verde.”

Per diffondere una corretta informazione sull’argomento, è arrivato in Italia il Lutein Information Bureau, il centro informazioni sulla luteina. Per contattarlo, è disponibile il numero verde 800.904535. È possibile anche visitare il sito internet www.luteininfo.com.

Chiamando il numero verde, i pazienti potranno richiedere materiale informativo che riceveranno grautitamente a casa. ll Lutein Information Bureau inoltre ha destinato ai medici oftalmologi un’importante iniziativa. A partire dal mese di novembre riceveranno a casa il dossier scientifico del Lutein Information Bureau. Questo fascicolo contiene tra l’altro, il volume ‘Nuove prospettive per la prevenzione e il trattamento della Degenerazione Maculare dell’anziano’. Il volume, prodotto in collaborazione con il Dipartimento di Oftalmologia e Scienze della Visione dell’Ospedale San Raffaele di Milano, è la raccolta dei contributi scientifici degli oftalmologi partecipanti alla tavola rotonda sugli antiossidanti del congresso S.I.L.O., Società Italiana Laser in Oftalmologia, tenutosi a gennaio 2003. I medici potranno richiedere questo materiale chiamando il numero verde del Lutein Information Bureau.

Il Lutein Information Bureau è già attivo in altri paesi del mondo, tra i quali USA, Giappone, Spagna, Francia, Gran Bretagna e Germania.

Per saperne di più sulla degenerazione maculare senile...


L'armadietto omeopatico casalingo
(del Dott. Turetta)
Quali sono i problemi o le disfunzioni che possono giovarsi di un intervento omeopatico d'urgenza e, di conseguenza, come dovrebbe essere un ideale armadietto medicinale omeopatico casalingo.


 

Aggiungi questo sito ai tuoi preferiti (aggiungi segnalibro):
premi il tasto  Ctrl   assieme al tasto  D


Home di mybestlife.com - Salute - Sessualità - Gola - Depressione - Capirsi - Musica - Grafologia - Ambiente - Per saperne di più - Viaggi: tutto in una pagina - Meteo - Ridere - Mix

Cerca nel sito

Chi siamo e come contattarci

Copyright © 1998/2015 mybestlife.com tutti i diritti sono riservati eccetto quelli già di altri proprietari.

 

 

Pubblicità