Dott.ssa Serenella Salomoni

Dott.ssa Serenella Salomoni

Chi ama rischia perchè non si può amare senza rischiare di essere traditi o di tradire.
Oggi si tradisce di più forse perchè viviamo più a lungo e questo ci apre a molti amori e a più possibilità di tradimenti.

La nostra società è diventata sempre più improntata alla prevalenza dell’IO sul TU e, specialmente, sul NOI.

Non siamo mai completamente soddisfatti e la felicità diventa una ricerca spasmodica dove ogni desiderio deve essere realizzato nel più breve tempo possibile.

L’appagamento sessuale diventa un dovere e l’infedeltà si prospetta come un’obbligatoria ricerca di felicità. Consideriamo l’innamoramento quasi un diritto chiedendo continue forti emozioni.

Quali sono le motivazioni che ci portano all’infedetà? Perchè tradiamo?
Spesso tradiamo perchè troviamo o pensiamo di trovare un nuovo amore, perchè si è esaurito il grande innamoramento e non ci accontentiamo, purtroppo anche per noia, per ” rappresaglia” quando il tradito compie la vendetta dello stesso tipo, per sesso dove l’uomo dice con orgoglio il suo bisogno frequente di farlo, mentre alcune donne hanno la stessa iperattività erotica però nascosta.

Alcune persone tradiscono perchè il desiderio nasce solo dalla trasgressione o per paura del tempo che passa e così fare sesso diventa una conferma della propria capacità di seduzione dove l’adulterio è il prezzo che si paga.

Qualche volta c’è bisogno di una conferma della propria identità nelle personalità che nascondono delle incertezze psicologiche e si può anche tradire per paura dell’intimità dove c’è il timore di amare e di lasciarsi andare o sabotando masochisticamente un buon rapporto che già abbiamo, con un adulterio.

Altra tesi molto psicoanalitica è che tradiamo se c’è un complesso di Edipo non risolto perchè proiettiamo i nostri fantasmi edipici cercando un’altra/o con la speranza che sia perfetto/a come lo erano ai nostri occhi i genitori quando eravamo bambini.

Il “post” tradimento è il momento più difficile e doloroso.
Qualche volta la psicologia può offrire un aiuto per una terapia che curi la comunicazione della coppia, l’autostima del tradito e le ragioni del traditore per poter ricominciare su basi più realistiche, nuove e adulte accettando le mediazioni e i cambiamenti.

Dott.ssa Serenella Salomoni

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest

About the Author

Nota bene: Nelle diverse lingue i contenuti possono cambiare anche nella sostanza