Sonno

Le persone pensano spesso che dormire cinque ore o anche meno sia sufficiente, che russare non sia pericoloso e che bere un goccio di alcol aiuti ad addormentarsi, ma in realtà non è così.

I ricercatori della NYU School of Medicine hanno controllato più di 8.000 siti web per scoprire le credenze più diffuse sul sonno.

Un gruppo di esperti di medicina del sonno ha valutato i luoghi comuni più diffusi sul sonno verificandone le eventuali basi scientifiche.

La Dottoressa Rebecca Robbins, ricercatrice al Department of Population Health della NYU Langone Health ha spiegato in un video la propria ricerca:

Rebecca Robbins ed i suoi collaboratori sono giunti alla conclusione che mantenersi in buona salute si debba dormire almeno 7 ore per notte.

Russare, poi, può essere pericoloso, un segno di apnee notturne, momenti durante i quali la respirazione si interrompe, anche a lungo.
Su queste pagine ne abbiamo parlato più volte.

L’alcol non aiuta a dormire meglio perché inpedisce il sonno profondo di cui abbiamo bisogno per svegliarci riposati.

Anche da questo lavororisulta che, quando si tratta della salute, è sempre bene cercare di approfondire le proprie convinzioni: i luoghi comuni, purtroppo, sono spesso presenti e diffusi anche da chi dovrebbe esserne esente.

Vedi anche
Scoperto perché bere aiuta ad addormentarsi ma si dorme peggio (17/11/2014)
Link…

L’alcol interferisce con la funzione ristoratrice del sonno (19/08/2011)
Link…

Per saperne di più
Sleep Health
Sleep myths: an expert-led study to identify false beliefs about sleep that impinge upon population sleep health practices
Link…

NYU Langone Health
Department of Population Health
Link…

NYU Langone Health
Psychiatry
Link…

Marco Dal Negro

This post is also available in: enInglese

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest

About the Author

Nota bene: Nelle diverse lingue i contenuti possono cambiare anche nella sostanza