Il sondaggio sul sonno degli americani del 2018 realizzato dalla National Sleep Foundation mostra che il 90% degli adulti U.S. che dichiarano di dormire in modo eccellente si sente molto efficiente nello svolgere i propri compiti durante il giorno.La percentuale scende al 46% per quelli che dichiarano di dormire male.

The National Sleep Foundation’s 2018 Sleep in America® poll – A

Immagine A: I punteggi complessivi dello Sleep Health Index sono stati suddivisi in quattro gruppi di uguali dimensioni (indicati qui come persone che dormono in modo eccellente, buono, normale e scadente) e incrociati con le risposte su quanto le persone si sentono efficienti nello svolgere i compiti di tutti i giorni.
Il grafico rappresenta la percentuale di intervistati che hanno riferito di sentirsi “molto” o più efficaci in ciascun gruppo.

Dallo studio è anche emerso che solo il 10% degli americani adulti ritiene che il sonno debba essere prioritario rispetto ad altri aspetti della vita quotidiana come il lavoro, il cibo, la vita sociale, l’attività fisica o altri interessi personali.

The National Sleep Foundation’s 2018 Sleep in America® poll-B

Immagine B: Alla domanda su quale dei cinque elementi fosse più importante il 35% ha risposto fitness / nutrizione, il 27% il proprio lavoro, il 17% hobby/interessi personali, il 10% il dormire e il 9% la propria vita sociale.

Da questa indagine del 2018 risulta che la maggior parte delle persone, il 65%, afferma che dormendo a sufficienza si sentono più efficienti, ma solo il 41% ammette anche di prendere raramente coscienza della quantità di sonno di cui ha bisogno in modo da programmarlo.

Le persone dormono troppo poco o male semplicemente perché non riservano al sonno il tempo necessario.

Per saperne di più
National Sleep Foundation
Link…

Marco Dal Negro

This post is also available in: enInglese

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest

About the Author

Nota bene: Nelle diverse lingue i contenuti possono cambiare anche nella sostanza