Image of the blood vessels in a human breast created with the PACT photoacoustic imaging technique. Lihong Wang, Caltech

E’ stato sviluppato un nuovo metodo per individuare il cancro al seno, si chiama tomografia fotoacustica computerizzata (PACT), un’alternativa veloce, sicura e più confortevole alla mammografia, un metodo per individuare i tumori al seno più presto e più spesso.

Molte donne evitano di sottoporsi ai controlli con l’attuale metodo di screening del tumore al seno, la mammografia, perchè può essere scomoda, dolorosa e non sempre rileva i tumori in fase iniziale.

La tecnica della tomografia fotoacustica computerizzata (PACT) utilizza impulsi di luce laser innocui che penetrano nel tessuto del seno, generano onde sonore chiamate onde fotoacustiche che si diffondono attraverso il tessuto e possono essere misurate da sensori posti attorno al seno.

I vasi sanguigni reagiscono alla luce in modo diverso, fornendo un contrasto che consente al PACT di formare immagini chiare della rete dei vasi sanguigni del seno.

Questo approccio può essere usato per individuare i tumori, perché la crescita del tumore dipende dai vasi sanguigni.

Le forme precedenti di PACT sono state limitate da lunghi tempi di scansione e da altri fattori che riducono la qualità dell’immagine.

Recentemente, un team di ricerca guidato dal Dr. Lihong V. Wang del California Institute of Technology ha sviluppato un sistema basato su di un singolo respiro trattenuto, chiamato PACT (SBH-PACT), che supera questi limiti.

Per testare la tecnica, i ricercatori hanno arruolatio in uno studio clinico una volontaria sana e sette pazienti con cancro al seno.

Per la scansione, è stato usato un cuscino morbido di agar per comprimere il seno sul petto della donna sdraiata.

Il laser è stato attivato da sotto il lettino.

I sensori posti attorno al seno hanno rilevato le onde fotoacustiche generate ed i dati sono stati utilizzati per mappare i vasi sanguigni interni.

Questo sistema ha generato immagini bidimensionali o tridimensionali dell’intero seno mentre le donne trattenevano il respiro per 15 secondi.

Nel volontario sano, la tecnica SBH-PACT ha prodotto una chiara immagine 3D della rete dei vasi sanguigni lungo tutto il seno.

Nelle pazienti con cancro al seno, l’SBH-PACT ha rivelato otto dei nove tumori usando le più alte densità dei vasi sanguigni dei tumori.

Il team è stato in grado di rilevare il nono tumore utilizzando l’SBH-PACT per misurare le variazioni “elastografiche” del tessuto mammario.

I i tessuti nei tumori del seno sono meno elastici del tessuto normale, per cui le regioni che sono cambiate meno durante la respirazione hanno indicato la presenza di un tumore.

Questa misurazione può essere eseguita in modalità 2-D in circa dieci secondi.

Sia la densità dei vasi sanguigni che la compliance tissutale sono stati misurati con il sistema SBH-PACT in circa 30 secondi.

Insieme, queste due misurazioni possono fornire un metodo rapido e sicuro per rilevare il cancro al seno.

Tuttavia, sono necessarie prove con più donne per confermare questi risultati.

Grazie al livello di dettaglio delle immagini create dalla PACT, i ricercatori stanno esaminando altri usi come la valutazione del danno dei vasi sanguigni nei diabetici.

Il grave danno vascolare e la morte dei tessuti di gambe e piedi nei diabetici è un importante problema di salute che potrebbe trarre notevole beneficio dalla possibilità di diagnosi e cure precoci.

Per saperne di più
Single-Breath-Hold Photoacoustic Computed Tomography of the Breast
Link…

U.S. National Institutes of Health
Link…

Marco Dal Negro

This post is also available in: enInglese

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest

About the Author

Nota bene: Nelle diverse lingue i contenuti possono cambiare anche nella sostanza