Secondo una recente meta-analisi prendere integratori multivitamici multiminerali non riduce il rischio di malattie cardiovascolari o di eventuali morti ad esse associate.

Il Dr. Joonseok Kim della University of Alabama di Birmingham ha realizzato la meta-analisi confrontando i risultati di 18 studi con più di 2 milioni di partecipanti per verificare i reali rapporti tra integratori multivitamici multiminerali, malattie cardiocircolatorie e decessi connessi con queste patologie.

L’uso di questo tipo di prodotti si basa principalmente su suggestioni emotive.

Secondo gli autori la meta-analisi dimostra che l’uso di integratori multivitamici multiminerali non migliora gli esiti cardiovascolari.

Lo studio supporta le attuali linee guida professionali che sconsigliano l’uso di routine di integratori multivitamici multiminerali ai fini della prevenzione delle malattie cardiovascolari nella popolazione generale.

Vedi anche
Cosa sanno e non sanno gli scienziati sugli integratori
Link…

Integratori alimentari: uno studio su motivi e scelte dell’utilizzo negli US (06/08/2015)
Link…

Selenio e Vitamina E assunti con integratori incrementano il rischio di cancro alla prostata (24/10/2017)
Link…

Declino cognitivo ed Omega-3: proteggono se assunti mangiando pesce, non con integratori (26/08/2015)
Link…

La biotina (vitamina B7) può falsare i risultati di alcuni esami di laboratorio (30/11/2017)
Link…

Erbe negli integratori che influiscono sui nostri ormoni come estrogeni: pubblicati risultati dettagliati (22/03/2016)
Link…

Per saperne di più
Association of Multivitamin and Mineral Supplementation and Risk of Cardiovascular Disease
A Systematic Review and Meta-Analysis
Link…

Multivitamins Do Not Reduce Cardiovascular Disease and Mortality and Should Not Be Taken for This Purpose
How Do We Know That?
Link…

Marco Dal Negro

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest

About the Author

Nota bene: Nelle diverse lingue i contenuti possono cambiare anche nella sostanza