Dormire di notte con la televisione o una luce accesa nella stanza, per le donne può essere un fattore di

rischio di ingrassare fino a diventare obese, secondo una ricerca degli U.S. National Institutes of Health.

Una ricerca pubblicata il 10 giugno 2019 su JAMA Internal Medicine è la prima ad avere trovato un’associazione tra l’esposizione a luce artificiale durante il sonno notturno eun aumento di peso nelle donne.

I risultati dello studio fanno pensare che spegnere le luci durante il sonno notturno riduca le probabilità per le donne di diventare obese

I ricercatori hanno utilizzato i dati raccolti con un questionario da 43.722 donne durante il Sister Study che ha esaminato i fattori di rischio per diversi stati patologici.

Le partecipanti, di età tra i 35 ed i 74 anni, non avevano avuto tumori o malattie cardiovascolari, non erano lavoratrici notturne, non dormivano di giorno nè erano incinte all’inizio dello studio.

Il questionario chiedeva alle partecipanti informazioni sull’illuminazione dell’ambiente nel quale dormivano: buio, con poca luce, luce esterna all’ambiente o luce o televisione accesa nella stanza.

Gli studiosi hanno utilizzato i dati relativi a peso, altezza, circonferenza di vita e fianchi rilevati all’inizio dello studio e valori dichiarati su peso e nel corso di cinque anni successivi.

Da queste informazioni è stato possibile definire delle linee di tendenza.

Le conseguenze sul peso sono state proporzionali ai livelli di luce artificiale durante la notte.

Ad esempio, una piccola luce notturna non è risultata associata ad un aumento del peso, mentre dormire con una luce o la televisione accesa ha significato avere un incremento del 17% circa di probabilità di prendere 5 o più chili di peso corporeo nel periodo di controllo successivo.

Stranamente la luce proveniente dall’esterno è sembrata influire solo in modo modesto sul peso, fatto che contrasta con la tesi che lega con un rapporto causa/effetto luce, produzione di melatonina, effetti sul sistema endocrino, qualità del sonno ed aumento di peso.

E’ importante ricordare che ormai le immagini di quasi tutte le TV sono prodotte da led (o oled, Qled…), così come quelle di smartphones e tablet: le componenti blu e bianca delle luci prodotte dai led danneggiano la retina dei nostri occhi e non solo, danni ampiamente dimostrati da numerosi studi scientifici. Qui sotto i link ad alcuni articoli sull’argomento.

Vedi anche
Perchè il buio ci fa venire sonno e la luce ci sveglia? (31/07/2017)
Link…

La luce nella stanza prima di dormire ha effetti su qualità del sonno, pressione e diabete (07/02/2011)
Link…

Dormire poco fa venire più fame (25/01/2012)
Link…

Luce blu come il caffè, per stare svegli al volante, e non solo (18/12/2012)
Link…

Le luci LED bianche danneggiano la retina e contribuiscono alla degenerazione maculare legata all’età (10/01/2017)
Link…

Esposizione alla luce blu connessa con cancro a mammella e prostata (29/01/2019)
Link…

Obesità infantile: poco sonno può far crescere bimbi obesi (28/09/2010)
Link…

Sonno: la scienza verifica i luoghi comuni (23/04/2019)
Link…

Jet lag: verificata l’efficacia dell’uso di una luce dietro al ginocchio (29/03/2001)
Link…

Per saperne di più
JAMA Internal Medicine
Association of Exposure to Artificial Light at Night While Sleeping With Risk of Obesity in Women
Link…

the National Institute of Environmental Health Sciences (NIEHS)
Link…

the National Institutes of Health (NIH)
Link…

Marco Dal Negro

This post is also available in: enInglese

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest

About the Author

Nota bene: Nelle diverse lingue i contenuti possono cambiare anche nella sostanza