Qualsiasi gruppo sanguigno può essere cambiato in gruppo 0 grazie a degli enzimi dell’intestino umano identificati da ricercatori della University of British Columbia.

Questi enzimi sono 30 volte più efficienti di quelli studiati in precedenza e rendono più facile e semplice ottenere sangue che può essere usato per trasfusioni con tutti i gruppi sanguigni.

Le trasfusioni devono essere fatte con sangue dello stesso gruppo sanguigno o con quello del gruppo 0.

Stephen Withers, professore di chimica alla University of British Columbia e principale ricercatore di questo studio, spiega che il gruppo sanguigno è determinato dagli antigeni presenti sulla superficie dei globuli rossi.

Il sangue di gruppo A è determinato dall’antigene A, il B dall’antigene B, il gruppo AB ha ambedue gli antigeni A e B e il gruppo 0 non ne ha.

Stephen Withers spiega che se si rimuovono questi antigeni, che sono solo semplici zuccheri, il sangue diventa di gruppo 0.

Se provengono da un altro corpo gli antigeni possono stimolare una reazione immunitaria e questo è il motivo per cui le trasfusioni si fanno con sangue dello stesso gruppo sanguigno o con quello del gruppo 0.

Rimuovendo gli antigeni il sangue diventa di gruppo 0.

Stephen Withers ed i suoi collaboratori avevano già sviluppato enzimi in grado di rimuovere gli antigeni, ma questo ultimo studio ha permesso di identificarne, nell’intestino umano, di più potenti.

Per selezionare più rapidamente gli enzimi Withers ha collaborato con un collega che utilizza la metagenomica per studiare ecologia, sempre alla University of British Columbia (UBC).

Withers spiega che con la metagenomica si prendono tutti gli organismi da un determinato ambiente e si estrae la somma totale dei DNA, tutti mescolati insieme.

Selezionando questo insieme composito i ricercatori riescono a campionare i geni di milioni di microrganismi senza dovere creare una coltura di ciascuno.

I ricercatori hanno quindi usato E. coli per selezionare DNA contenente geni codificati per enzimi che possono scindere residui di zucchero.

Quindi, invece di usare la metagenomica come mezzo per apprendere l’ecologia microbica, Withers lo usa per scoprire nuovi biocatalizzatori.

Il team di Withers ha preso in considerazione la possibilità di prelevare DNA da zanzare e sanguisughe, organismi che degradano il sangue, ma alla fine ha trovato la soluzione nel microbioma dell’intestino umano.

Le mucine, sono proteine glicosilate che rivestono la parete intestinale fornendo zuccheri che fungono da punti di attacco per i batteri intestinali, alimentandoli quando contribuiscono alla digestione.

Alcuni zuccheri delle mucine hanno una struttura simile a quella degli antigeni del sangue di tipo A e B.

I ricercatori hanno guardato agli enzimi utilizzati dai batteri per estrarre gli zuccheri dalla mucina e hanno trovato una nuova famiglia di enzimi che sono 30 volte più efficaci nella rimozione degli antigeni dei globuli rossi rispetto ai candidati precedentemente segnalati.

Gli studiosi hanno poi prodotto per clonazione un grande numero di questi enzimi scoprendo che erano in grado di svolgere un’operazione analoga sugli antigeni del sangue.

Per saperne di più
Gut bacteria provide key to making universal blood
Link…

Transforming all donated blood into a universal type
Link…

The University of British Columbia
Link…

Marco Dal Negro

This post is also available in: enInglese

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest

About the Author

Nota bene: Nelle diverse lingue i contenuti possono cambiare anche nella sostanza