I canederli altoatesini, Knödel in tedesco, sono delle palle fatte con un impasto a base di pane, farina, uovo, latte, speck, erba cipollina ed altro, che vengono cotti nel brodo o nell’acqua e che possono essere preparati in molte varianti.
Sono particolarmente buoni e nati per riscaldare e fornire energia nei freddi giorni altoatesini.

Vi propongo 2 versioni che sono figlie di due momenti storici diversi.
La prima è del 1976, quindi non ancora aggredita dai conformismi culturali più o meno ignoranti di questo nostro momento storico e la seconda è una colta elaborazione dei nostri tempi, nè meglio nè peggio, diversa. Sono comunque buonissimi e si prestano a infinite reinterpretazioni.

La ricetta dei canederli allo speck nel 1976 nel programma di Ave Ninchi e Luigi Veronelli.

150 gr pane
70 gr farina
100 gr speck misto
3 uova
1/8 di litro di latte
brodo di carne
erba cipollina o prezzemolo
cipolla sminuzzata
sale

Canederli di speck – ricetta di Karl Baumgartner
Per 4 persone (ca. 8 canederli)

500 g di pane raffermo con molta mollica
3 scalogni tagliati finemente
100 g di speck tagliato a dadini
1 salsiccia affumicata tagliata a dadini
1 porro
4 uova
40 g di farina
100 ml di latte
1 Ciuffo di prezzemolo tagliato finemente
1 Ciuffo d’erba cipollina tagliata finemente
Sale, pepe e olio d’oliva

Tagliare il pane a dadini. Tagliare finemente il porro, l’erba cipollina e il prezzemolo. Unire la farina al pane e aggiungere il latte. Prendere gli scalogni, tagliarli a dadini e rosolarli nell’olio assieme al porro. Unire questi all’impasto e aggiungere l’erba cipollina e il prezzemolo. Unire le uova e formare un composto omogeneo. Far riposare la massa per ca. 15 minuti. Ricavare dei canederli e cuocerli in acqua salata.
Tempo di cottura: 20 minuti
.

Nota bene
A scanso di equivoci, questa segnalazione, come tutte quelle contenute in mybestlife.com, vuole semplicemente condividere con i visitatori un’informazione, un’idea, una emozione, qualcosa di utile o piacevole, e quindi non è in alcun modo remunerata.
La pubblicità, quando presente, è sempre segnalata come tale.

( Marco Dal Negro )

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest

About the Author

Nota bene: Nelle diverse lingue i contenuti possono cambiare anche nella sostanza