-

 

Nota bene: Nelle diverse lingue i contenuti possono cambiare anche nella sostanza  -  (Italiano - English)

 

Prima tra le grandi, la Campbell Soup Company indicherÓ sulle etichette U.S. l'eventuale presenza di OGM (12/01/2016)

La notizia Ŕ in qualche modo rivoluzionaria e ci avverte che forse siamo giunti al tanto atteso punto di incontro tra interesse dei consumatori e quello dei grandi produttori di prodotti alimentari, almeno per quanto riguarda gli OGM e l'indicazione della loro presenza nei cibi.
La Campbell Soup Company, il pi¨ importante produttore mondiale di minestre confezionate, ha deciso di indicare tra gli ingredienti sulle etichette dei propri prodotti per il mercato U.S. l'eventuale presenza di OGM, organismi geneticamente modificati.


Questa etichetta Ŕ stata elaborata in modo da soddisfare la proposta di legge in discussione nel Vermont. (Photo: Business Wire).

La Campbell ha deciso che Ŕ tempo di dare risposte alla crescente domanda di trasparenza che viene dal mercato, per quanto riguarda gli OGM contenuti nei prodotti alimentari.
La Campbell Soup Company ha annunciato il proprio supporto alla realizzazione di una legge federale che definisca in modo univoco l'etichettatura standard riguardante il contenuto, o meno, di OGM negli alimenti, in modo da superare la costosa diversitÓ che potrebbe derivare dalla possibilitÓ per gli Stati di definire legislazioni ed etichette differenti.

Nel caso in cui non fosse possibile arrivare ad una legislazione unificata la Campbell Soup Company si impegna ad indicare su tutte le etichette per gli U.S. la presenza di ingredienti derivati da OGM e non solo quelli richiesti dalla legge in discussione nel Vermont. La societÓ intende anche adeguarsi alle linee guida della FDA e all'approvazione dell'USDA.

Pur continuando a sostenere che gli OGM sono sicuri e da un profilo nutrizionale non diversi dagli altri, la Campbell Soup Company ha deciso di onorare la volontÓ di quel 92% di americani che sostiene la necessitÓ di indicare la presenza di OGM in etichetta.

Nessun accenno, per il momento al mercato europeo ed a quello italiano.
Se son rose fioriranno.

Su questo sito potete trovare con la funzione "Cerca" le molte pagine che si sono occupate di organismi geneticamente modificati, OGM o GMO.

Per saperne di pi¨
Campbell Soup Company
Link...

Marco Dal Negro