Vivere meglio
la sessualità

Home page
Archivio news
Per fortuna non
siamo tutti uguali
Fare sesso e
fare all'amore
Fare sesso e
fare all'amore 2
To have sex or
make love
Voglia di conoscersi,
comunicare
Il bacio
La passione
I Porno vorrebbero
farci credere che...
Il corpo e la
comunicazione
non-verbale
Il corpo
Il desiderio
La seduzione
La gelosia
Il tradimento
Il contatto corporeo
Il piacere
Cosa si può fare
Cosa piace a lei
cosa piace a lui
La trasgressione:
farlo in tre
o più

A cura della Dott.ssa
Giuliana Proietti

La timidezza

La fedeltà

Chi è il Dott.
Antonio Turetta

Chi è la Dott.ssa
Serenella Salomoni

Chi è il Prof. Dott.
Lamberto Coppola

 

 

Sessualità


a cura di Marco Dal Negro

www.mybestlife.com

 

Italiano - English

 


I rapporti sessuali occasionali visti da lei, nel Regno Unito (29/03/2012)

 

"Sei stata bene?" Quasi metà, delle donne intervistate per questo studio, ha risposto che, dopo una notte di sesso occasionale, il giorno dopo era rimasto un ricordo negativo.

Auguste Rodin, Il bacio, 1888-1889, marmo, Parigi, Museè Rodin

Lo studio della professoressa Anne Campbell, della Durham University, nel Regno Unito, sembra mostrare che le donne britanniche non si sono bene adattate ai rapporti mordi e fuggi. Con buona pace di tutte le rivoluzioni sessuali. Ma vediamo meglio.

Gli uomini sono portati a riprodursi e quindi traggono beneficio da numerosi rapporti di breve durata.
Le donne, invece, ritengono più importante la qualità della quantità: è importante trovare compagni geneticamente di alta qualità, e questa è una motivazione maggiore rispetto al numero ci partner. Normalmente si ritiene che le donne siano più portate verso il sesso occasionale quando c'è una possibilità di instaurare una relazione duratura.

La professoressa Campbell spiega che, in termini evolutivi, si è generalmente creduto che, per il fatto di assumersi il peso di allevare i figli, convenisse alle donne scegliere bene il proprio compagno, rimanere fedeli, in modo che questi non avesse dubbi sulla paternità dei figli e quindi rimanesse parte attiva.
Recentemente, però, i biologi hanno ipotizzato che le femmine potessero trarre beneficio dall'avere più compagni, ciò avrebbe accresciuto la diversità genetica della prole e, se un compagno di qualità se ne fosse andato, avrebbe comunque lascito il contributo dei suoi eccellenti geni.

La professoressa Campbell, quindi, decise di verificare se le donne si erano adattate al sesso occasionale, studiando gli stati d'animo del giorno dopo.
Se si fossero adattate, pur tendendo a limitare il sesso occasionale in quanto più selettive, le donne avrebbero ritenute positive queste esperienze.

Per verificare come stavano le cose, è stato fatto un test che ha coinvolto 1.743 donne con esperienze di sesso occasionale, utilizzando internet.
La professoressa Campbell spiega che l'evoluzione, spesso, si muove seguendo le emozioni positive o negative che ci spingono verso un tipo di comportamento o un altro.
Se le nostre antenate si fossero veramente adattate bene al sesso occasionale, oggi le donne dovrebbero viverlo bene così come gli uomini.
Ed invece il sentimento dominante è risultato più negativo che negli uomini: il 56% contro il 20%.

E' anche emerso che agli uomini piaceva di più parlarne con gli altri per sentirsi più bravi e gratificati dalla propria capacità di ottenere un rapporto da una donna desiderata anche dagli altri.
Sembra che gli uomini traggano più soddisfazione sessuale dal rapporto ed una successiva maggiore autostima.

La sensazione predominante nelle donne è il dispiacere per la sensazione di essere state usate, con il pericolo di essere valutate negativamente per il fatto di essersi lasciate andare al rapporto occasionale.
Le donne hanno valutato i rapporti sessualmente meno soddisfacenti con la convinzione che il sesso occasionale non sia il preludio di un rapporto stabile.
L'osservazione più frequente non ha riguardato la brevità del rapporto ma il fatto di non sentirsi apprezzate del partner. Il mancato apprezzamento è stato attribuito all'idea maschile che la donna lo facesse con tutti.

Secondo la professoressa Campbell il motivo per cui le donne continuano ad avere rapporti occasionali potrebbe essere legato ai cambiamenti ormonali correlati al ciclo mestruale, quando durante l'ovulazione, aumentano il desiderio sessuale con una preferenza per partner di breve durata.

L'analisi del Regno Unito si ferma qui, ma forse, ci sarebbe molto da aggiungere sui perché di sensazioni, stati d'animo e comportamenti.
I risultati dello studio sono pubblicati sul giornale Human Nature dell'editore Springer.

(MDN)

 

Home di Mybestlife.com - Salute - DepressioneSessualità
 Ambiente - Gola - Musica - Capirsi - Grafologia - Ridere
Per saperne di più
- Video - Mix -
Cerca nel sito
Chi siamo e come contattarci

Copyright © 1998/2013 mybestlife.com tutti i diritti sono riservati eccetto quelli già di altri proprietari.