SALUTE DEPRESSIONE SESSUALITA' CAPIRSI GRAFOLOGIA GOLA AMBIENTE MUSICA RIDERE MIX VIDEO CERCA



Home page

Ultime news

Archivio news

In caso di...

Per saperne di più...

Medicina
occidentale

Medicine
complementari

Medicina cinese
e agopuntura

 

Omeopatia

 

Fitoterapia

 

Chi è

Links

E-mail

Cerca nel sito

 

Per conoscere la psicosomatica:

Italiano - English

 


Ictus e declino congnitivo legati alla qualità dell'aria che respiriamo (22/02/2012)

 

Due nuovi studi hanno esaminato il legame tra qualità dell'aria e rischio di ictus ischemico acuto e rischio di declino cognitivo nelle donne anziane.

Nel primo studio sono state valutate le relazioni tra i cambiamenti nei livelli di inquinamento da polveri sottili, diametro PM<2,5 µm, ed il rischio di ictus ischemico acuto in pazienti che vivevano nell'area metropolitana di Boston e che erano stati ammessi tra il 1999 ed il 2008 al Beth Israel Deaconess Medical Center.

Gli autori hanno verificato i dati di 1.705 pazienti ospitalizzate per ictus. Durante il periodo di studio i livelli di PM2,5 sono rimasti entro i limiti EPA. Ai cambiamenti di concentrazione sono risultati associati un maggiore rischio di eventi cardiovascolari acuti, aumenti di ricoveri ospedalieri e decessi.
Già con livelli di PM2,5 moderato si visto un incremento del 34% di rischio di ictus rispetto ai giorni con una buona qualità dell'aria, secondo l'Air Quality Index EPA. Il rischio di ictus è stato maggiormente associato con alte concentrazioni di fumi e di NO2, caratteristici del traffico.
Lo studio è stato fatto da Gregory A. Wellenius, Sc.D, della Brown University, Providence, R.I. e dai suoi colleghi.

Nel secondo studio, fatto da Jennifer Weuve, M.P.H., Sc.D, del Rush University Medical Center, Chicago e dai suoi colleghi, sono stati valutati gli effetti del particolato, sia grosso che fine sul declino cognitivo nelle donne non più giovani, utilizzando i dati di uno studio sulla popolazione tratti da Nurses' Health Study Cognitive Cohort, comprensivo di 19.409 donne di età tra i 70 e gli 81 anni.
I ricercatori hanno trovato che l'esposizione di lungo periodo a particolato da PM2,5 a PM10 era associata in modo significativo ad un più rapido decadimento cognitivo.

Per saperne di più

(Arch Intern Med.. 2012;172[3]:229-234;Ambient Air Pollution and the Risk of Acute Ischemic Stroke
2012;172[3]:229-234; 2012;173[3]235-236; 2012;172[3]:219-227; 2012;172[3]227-228

(MDN)

 


L'armadietto omeopatico casalingo
(del Dott. Turetta)
Quali sono i problemi o le disfunzioni che possono giovarsi di un intervento omeopatico d'urgenza e, di conseguenza, come dovrebbe essere un ideale armadietto medicinale omeopatico casalingo.


 

Aggiungi questo sito ai tuoi preferiti
(aggiungi segnalibro):
premi il tasto  Ctrl   assieme al tasto  D

Home di Mybestlife.com - Salute - DepressioneSessualità
 Ambiente - Gola - Musica - Capirsi - Grafologia - Ridere
Per saperne di più
- Video - Mix -
Cerca nel sito
Chi siamo e come contattarci

Copyright © 1998/2013 mybestlife.com tutti i diritti sono riservati eccetto quelli già di altri proprietari.

  

 


Pubblicità



Pubblicità

 



 




 

 

“”