SALUTE DEPRESSIONE SESSUALITA' CAPIRSI GRAFOLOGIA GOLA AMBIENTE MUSICA RIDERE MIX VIDEO CERCA


News

Milano: cellule
dendritiche e
risposta immunitaria
(19/10/2001)

L'orecchio bionico
(19/10/2001)

Malattie degli
automobilisti: una
storia tutta americana
(18/10/2001)

Malattie cardiovascolari,
trapianti e rigetti
(18/10/2001)

Dagli USA
novità sull'Aids
(17/10/2001)

Tumori: nuovo
metodo diagnostico
(17/10/2001)

Autunno e bronchite
(16/10/2001)

Frutta e vitamine: l'uva
(16/10/2001)

Dall'Università
di Oxford uno
studio su allergie
e geni
(15/10/2001)

Dalla Michigan
State University:
l'uso metodico di
antisettici vaginale
stimola nuove infezioni
(15/10/2001)

Notizie precedenti

Chi è
Links
e-mail
Cerca nel sito

Ambiente, inquinamento, energia e bio architettura

 

Per conoscere la psicosomatica:

Malattie cardiovascolari, trapianti e rigetti (18/10/2001)


 

Le malattie cardiovascolari rappresentano, a lungo termine, per il paziente che ha subito un trapianto, un rischio maggiore di rigetto acuto. Tuttavia, uno studio clinico portoghese recente ha dimostrato che il colesterolo sierico, un fattore di rischio chiave per le malattie cardiovascolari, può essere ridotto dalla sospensione controllata dei corticosteroidi in pazienti trapiantati di rene riceventi una terapia antirigetto a base di Prograf(R), un immunosoppressore.

Ai pazienti vengono normalmente somministrati steroidi, successivamente al trapianto, in aggiunta all'immunosoppressore primario; considerato il potenziale nocivo di tali farmaci, la dose è stata progressivamente diminuita nei periodi successivi all'intervento senza però mai sospendere completamente la somministrazione, questo per timore di sottoporre il paziente ad un inutile rischio di rigetto. Peraltro, uno studio clinico denominato THOMAS1 ha evidenziato l'esistenza di una strategia ottimale per la sospensione degli storoidi e ridurre così i livelli di colesterolo: pazienti trapiantati di rene e trattati con l'immunosoppressore primario, a cui sono stati stati associati due farmaci addizionali - steroidi e micofenolato mofetile (MMF) - non hanno dimostrato un aumento del rischio di rigetto nemmeno dopo la sospensione di uno o dell'altro farmaco addizionale.

Ciò che però ha destato l'interesse e lo stupore dei medici è stato constatare una sensibile riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue dopo la sospensione degli steroidi. Nonostante tali risultati dovranno essere avallati da ulteriori studi, i ricercatori sono orgogliosi di poter affermare che la sfida ai farmaci steroidi ha avuto la sua prima cauta vittoria.

 

 

 


L'armadietto omeopatico casalingo
(del Dott. Turetta)
Quali sono i problemi o le disfunzioni che possono giovarsi di un intervento omeopatico d'urgenza e, di conseguenza, come dovrebbe essere un ideale armadietto medicinale omeopatico casalingo.


 

Aggiungi questo sito ai tuoi preferiti
(aggiungi segnalibro):
premi il tasto  Ctrl   assieme al tasto  D

Home di Mybestlife.com - Salute - DepressioneSessualità
 Ambiente - Gola - Musica - Capirsi - Grafologia - Ridere
Per saperne di più
- Video - Mix -
Cerca nel sito
Chi siamo e come contattarci

Copyright © 1998/2013 mybestlife.com tutti i diritti sono riservati eccetto quelli già di altri proprietari.

  

 


Pubblicità



Pubblicità

 



 




 

 

“”