SALUTE DEPRESSIONE SESSUALITA' CAPIRSI GRAFOLOGIA GOLA AMBIENTE MUSICA RIDERE MIX VIDEO CERCA



Home page

Ultime news

Archivio news

In caso di...

Per saperne di più...

Medicina
occidentale

Medicine
complementari

Medicina cinese
e agopuntura

 

Omeopatia

 

Fitoterapia

 

Dipendenze

 

Chi è

Links

E-mail

Cerca nel sito

Per conoscere la psicosomatica:

.

Psoriasi ed eczema

 

Medicine parallele. Ci si riferisce soprattutto ad agopuntura e omeopatia.

Omeopatia. Un approccio terapeutico omeopatico riguardo psoriasi ed eczema tende al riequilibrio energetico di fondo della persona ammalata utilizzando un rimedio cardine individuabile dopo un’accurata visita. Un altro approccio è finalizzato a risolvere il sintomo e a prevenire le riacutizzazioni psoriasiche ed eczematose. Quest’ultimo si avvale di molti rimedi omeopatici e spesso di un test bioelettronico, denominato Vega.

Vediamo come è utile il Vega test per la cura di psoriasi ed eczema ed alcuni rimedi omeopatici:

  • Rhus toxicodendron. Rimedio derivato dall’edera del Canada. "Omeopatizzando" la pianta si ottiene un ottimo rimedio per eczemi da contatto od anche allergici, caratterizzati soprattutto da pelle molto rossa - bruciante con vescicole, che si aggravano con il tempo umido autunnale.

  • Psorinum. E’ il rimedio per gli eczemi con molto prurito (atopico ed allergico) accompagnati talvolta da debolezza generale e facile freddolosità.

  • Arsenicum. Rimedio per chi è ammalato di psoriasi accompagnata da ansia, irrequietezza motoria, talvolta depressione, con timore del freddo e dell’umidità.

  • Graphites. Rimedio per psoriasi ai piedi ed alle mani, tendente ad avere poche remissioni, con la cute molto secca e screpolata.

Vega test. Con questo strumento è possibile individuare molti aspetti biologici favorenti o scatenanti eczemi e psoriasi in una persona piuttosto che in un’altra, come alimenti, polveri, sostanze conservanti, sostanze volatili ambientali, micosi intestinali tossine prodotte da infezioni virali o batteriche pregresse.

Agopuntura. I medici cinesi da millenni osservano la cute del malato considerandola come una vera e propria mappa espressiva di equilibrio energetico o no degli organi interni. Ormai è a tutti noto infatti che per questa antica medicina esistono canali di energia (i meridiani) che si disegnano virtualmente sulla superficie della pelle e corrispondenti ad un organo piuttosto che ad un altro, con punti cutanei dove è possibile agire con i sottili aghi dell’agopuntura per armonizzare, riequilibrare, modulare, calmare, stimolare le funzioni di tali organi. Ecco allora che per esempio un eczema sul dito indice di una mano può significare l’espressione di un mal funzionamento intestinale, oppure un altro situato lateralmente ai fianchi richiama al medico disturbi della cistifellea, e così via, in una sorta di carta geografica cutanea da interpretare per la terapia conseguente. Questa, ne consegue, sarà locale (non solo con agopuntura ma anche con creme, decotti ed altro, di erbe cinesi) ed anche generale finalizzata a ristabilire l’equilibrio delle funzioni organiche interessate. La psoriasi ha precisi luoghi di insorgenza e la medicina cinese la interpreta come un disequilibrio globale dell’organismo con "eccesso di calore" che si convoglia sulla pelle. Questo può derivare da molteplici aspetti alimentari (carni rosse, latticini, spezie, alcool), psicologici (depressioni mascherate, sindromi ansiose, cambiamenti esistenziali), ambientali (l’umidità, il vento), ed altri, da correggere, riequilibrare, con agopuntura, erbe, correzioni alimentari e di stile di vita, rispettando di base le caratteristiche personologiche ed organiche che differenziano sempre un malato di psoriasi da un altro.

Interpretazione psicosomatica. "Rischiare la pelle", "cambiar pelle", "amici per la pelle", "è una questione di pelle", "farci il callo...", ed ancora, "arrossire d’amore o di vergogna", "verdi o gialli di rabbia", "lividi dall’invidia", "grigi di tristezza", "pallidi di paura", sono tutti modi di dire, metafore di uso comune che riguardano la pelle come manifestazione del legame tra accadimenti fisici e psicologici insieme. Per la scuola di medicina psicosomatica Riza, la pelle è il confine che delimita l’essere umano identificandolo, è l’organo della relazione con gli altri come parte visibile, come parte che tocca e viene toccata "conoscendo" e "differenziando" insieme se stesso ed il mondo fuori di sé (il bambino piccolo, per esempio, attraverso le esperienze tattili impara a conoscere e a distinguere il proprio corpo dagli altri). Pelle dunque come limite, protezione, difesa, conoscenza e... comunicazione, tanto che, come detto sopra, si colora mostrando emozioni e sentimenti. Quando però per ragioni esistenziali o conflittuali una persona si nega questa possibilità comunicativa dal punto di vista psicologico, magari non volendo prendere coscienza di emozioni o sentimenti che in qualche modo danno fastidio, la sua pelle potrà diventare il palcoscenico dove si rappresenta questa sorta di dramma interiore. Ecco allora come per esempio la rabbia non vissuta e manifestata apertamente può affiorare sulla pelle attraverso reazioni eczematose, dove il rossore ed il bruciore che caratterizzano questa dermatite diventano una sorta di manifestazione somatica di un "fuoco" interiore che, non trovando altro modo di esprimersi, sale in superficie irritando ed infiammando la cute. Così la psoriasi, dove si può "leggere" da un lato l’iperproduzione di squame superficiale come un tentativo di iperproteggersi formando una sorta di corazza, coprendo nel contempo il rossore cutaneo sottostante (riferito spesso ad aggressività repressa) e dall’altro, come esprime il ciclo di rinnovamento cutaneo molto breve nella psoriasi, un tentativo non riuscito di "cambiar pelle", di rinnovarsi, magari su altri riferimenti esistenziali diversi da quelli attuali.

( Dr. Antonio Turetta )

Pag. 1-2-3-4

 

 


L'armadietto omeopatico casalingo
(del Dott. Turetta)
Quali sono i problemi o le disfunzioni che possono giovarsi di un intervento omeopatico d'urgenza e, di conseguenza, come dovrebbe essere un ideale armadietto medicinale omeopatico casalingo.


 

Aggiungi questo sito ai tuoi preferiti
(aggiungi segnalibro):
premi il tasto  Ctrl   assieme al tasto  D

.

  

 


Pubblicità



Pubblicità


Pubblicità


-

 

“”