SALUTE DEPRESSIONE SESSUALITA' CAPIRSI GRAFOLOGIA GOLA AMBIENTE MUSICA RIDERE MIX VIDEO CERCA



Home page

Ultime news

Archivio news

In caso di...

Per saperne di più...

Medicina
occidentale

Medicine
complementari

Medicina cinese
e agopuntura

 

Omeopatia

 

Fitoterapia

 

Dipendenze

 

Chi è

Links

E-mail

Cerca nel sito

Per conoscere la psicosomatica:


Il mal di schiena

 

Le regole per capire quando arriva

Fate attenzione a questi segnali d’allarme:

quando alzandosi dalla sedia o dal divano, entrando o uscendo dall’auto si avverte dolore alla parte lombare della schiena

quando, facendo retromarcia in automobile si avverte una fitta dolorosa al collo, soprattutto poi se il dolore si irradia (anche come "scossa") lungo un braccio

quando, mentre si guarda in alto (alzando la testa per prendere qualcosa), compare dolore nucale complicato magari da vertigini e sensazioni di nausea

quando si ha spesso mal di testa con la sensazione di peso sul collo e sulle spalle

quando durante starnuti e colpi di tosse si avverte una fitta dolorosa tra le scapole o alla parte lombare della colonna vertebrale

quando è presente un dolore dorsale, anche lieve, che impedisce la respirazione profonda

quando, portando dei pesi o raccogliendo qualcosa da terra si avverte "fatica" nella zona lombare oppure si sente dolore che regredisce in breve tempo

quando al mattino lavandosi i denti o il viso si avverte rigidità della schiena nel tornare eretti

Consigli per aiutarsi durante il colpo della strega:

durante l’attacco acuto sdraiarsi sul pavimento supini (a pancia in su) e flettere le ginocchia tenendo le piante dei piedi a terra. In questo modo si diminuisce la tensione lombare

durante il riposo notturno stare supini con un cuscino sotto le ginocchia per mantenerle flesse

anche se si riesce a camminare non continuare a lavorare perché la lombalgia acuta può notevolmente peggiorare in breve tempo (soprattutto se si continua a sforzare la colonna)

basarsi sulle proprie sensazioni piuttosto che sui consigli di altre persone (a meno che non si tratti di un medico) per decidere se mettere sulla parte lombare il ghiaccio oppure il termoforo. Nel primo caso applicare la borsa di ghiaccio per venti minuti tre volte al giorno; nel secondo, utilizzare, appunto, il termoforo o, meglio, immergersi in un bagno caldo

Consigli per chi lavora

Se si avvertono rigidità, dolori lievi, pesantezza, fatica ai muscoli della schiena, interrompere il lavoro per pochi minuti e fare i seguenti esercizi di rilassamento:

seduti, piedi paralleli con gambe perpendicolari al pavimento, gomiti appoggiati sulle ginocchia, tronco flesso in avanti, testa "molle" flessa in avanti, occhi chiusi, respirare lentamente e profondamente per due minuti circa (posizione del "cocchiere addormentato")

in piedi, appoggiare la schiena ad una parete tenendo il capo "molle" flesso in avanti e le braccia lungo il corpo "lasciando andare" le spalle. Con gli occhi chiusi respirare lentamente e profondamente per due minuti circa

Consigli per chi è predisposto al mal di schiena:

quando si ha un dolore alle articolazioni della bocca, oppure si avverte di masticare male e solo da una parte, non rimandare una visita odontoiatrica perché numerose sono le situazioni in cui il mal di schiena e malocclusione dentale sono collegate

se si avverte di camminare male, oppure si nota un diverso consumo delle suole di cuoio delle scarpe tra destra e sinistra, e ancora, quando si fa l’orlo dei pantaloni e si nota una differenza tra un lato e l’altro, occorre fare una visita fisiatrica per prevenire il mal di schiena da "dismetria" degli arti inferiori o da cattivo appoggio dei piedi a terra (piedi piatti, valghi, ecc.)

per chi sa di avere la scoliosi (anche in modo lieve) è utile fare periodici controlli delle simmetrie della schiena e praticare uno sport simmetrico come, ad esempio, il nuoto

dopo incidenti o cadute a terra, anche se non si avvertono dolori, controllare la funzionalità e l’elasticità della schiena (una visita specialistica ogni due mesi per almeno tre volte).

( Dr. Antonio Turetta )

continua 1-2-3-4-5

 

 


L'armadietto omeopatico casalingo
(del Dott. Turetta)
Quali sono i problemi o le disfunzioni che possono giovarsi di un intervento omeopatico d'urgenza e, di conseguenza, come dovrebbe essere un ideale armadietto medicinale omeopatico casalingo.


 

Aggiungi questo sito ai tuoi preferiti
(aggiungi segnalibro):
premi il tasto  Ctrl   assieme al tasto  D

Home di Mybestlife.com - Salute - DepressioneSessualità
 Ambiente - Gola - Musica - Capirsi - Grafologia - Ridere
Per saperne di più
- Video - Mix -
Cerca nel sito
Chi siamo e come contattarci

Copyright © 1998/2013 mybestlife.com tutti i diritti sono riservati eccetto quelli già di altri proprietari.

  

 


Pubblicità



Pubblicità

 



 




 

 

“”