SALUTE DEPRESSIONE SESSUALITA' CAPIRSI GRAFOLOGIA GOLA AMBIENTE MUSICA RIDERE MIX VIDEO CERCA



Home page

Ultime news

Archivio news

In caso di...

Per saperne di più...

Medicina
occidentale

Medicine
complementari

Medicina cinese
e agopuntura

 

Omeopatia

 

Fitoterapia

 

Dipendenze

 

Chi è

Links

E-mail

Cerca nel sito

Per conoscere la psicosomatica:

.

Mal di gola: cause - prevenzione e cura - le regole da seguire

 

Vediamo allora come alcune di queste medicine curano e prevengono il mal di gola.

Omeopatia
Molti sono i rimedi utili a curare faringiti, laringiti e tonsilliti. Vediamo quelli più impiegati dal medico omeopata.

Apis: è un rimedio tratto dalle api e indicato nei mal di gola con molto rossore o gonfiore (in particolare dell'ugola), in cui c'è grande refrigerio nel bere bevande fredde e con dolore descritto come una "scheggia" dentro, come un qualcosa che punge. Le tonsille, se colpite, sono gonfie e ricoperte di chiazze bianche. Apis per gli omeopati dovrebbe essere assunto in prevenzione dei mal di gola invernali da quelle persone che si caratterizzano per l'essere molto sensibili, lavoratori senza tregua, gran calorosi tanto da non sopportare il caldo in nessuna forma.

Phytolacca: è utilizzata nelle tonsilliti purulente (spesso batteriche) con dolore vivo evocato anche da bevande appena tiepiode. Il male è descritto come una piaga in gola con irradiazioni fino alle orecchie.

Mercurius vivus: si impiega nei dolori di gola "brucianti" generalizzati e caratterizzati da forte salivazione, alito spesso maleodorante, gengive gonfie e rosse, lingua gonfia, sete insaziabile. Per gli omeopati il "tipo" personologico Mercurius vivus è (contrariamente ad Apis) freddoloso, spesso "colpito" in inverno da facile stanchezza e da sensazione di avere il corpo indolenzito.

Aconitus napellus: è il rimedio per i mal di gola irritativi soprattutto dopo esposizione a vento freddo (sci, passeggiate in montagna), in cui il dolore è lacerante alla deglutizione e accompagnato da febbre alta improvvisa.

Agopuntura
Anche in medicina cinese si distinguono i disturbi della gola in acuti e cronici. Mentre per le forme acute di mal di gola vengono chiamate in causa le energie esterne (chiamate dai cinesi "perverse") quali il vento, il freddo ed il calore, per quelle croniche si considerano le condizioni generali dell'organismo preesistenti o predisponenti le infiammazioni e le infezioni. Vediamo allora come il medico esperto in medicina cinese considera alcuni tipi di mal di gola (ne esistono per i cinesi dodici tipi).

Tonsillite e faringite acuta da vento - calore
Per i cinesi il vento secca "l'acqua - umidità" del corpo permettendo così al "calore" di infiammare (per esempio, quello dato dal riscaldamento eccessivo). Le faringo - tonsilliti conseguenti si presentano con questi sintomi: difficoltà a deglutire via via ingravescente, dolore alla gola acuto, spesso dolore alle orecchie, febbre variabile, dolenzia cervicale laterale, mal di testa, dolori muscolari diffusi, sensazione di bruciore in gola con secchezza, a volte ostruzione nasale. La terapia con agopuntura e tisane di erbe cinesi (disponibili da tempo in Italia) mira a disperdere il vento penetrato nel corpo, a purificare il calore, sciogliere le tossine accumulate ed eliminare i gonfiori della gola.

Faringite cronica da secchezza del polmone
Il polmone per i cinesi è il "signore" della gola e le sue disfunzioni energetiche spesso possono esprimersi negativamente in questo apparato. Una delle cause di non equilibrio dell'energia dei polmoni è la tristezza, la malinconia e la faringite che può conseguire si presenta con saltuarie difficoltà a deglutire, modico dolore, sensazione di tensione e secchezza di gola, lieve ma fastidioso bruciore con impressione di avere un corpo estraneo a livello delle tonsille, a volte tosse secca e dolorabilità variabile cervicale. La terapia mira a togliere il dolore, umidificare il polmone, curare con erbe e agopuntura l'eventuale "tristezza" di fondo.

Laringite cronica
Come per la medicina occidentale anche qui vengono considerati importanti fattori irritativi quali abusi vocali, ambienti polverosi, alcool, funo di sigaretta, poca umidificazione ambientale, inquinamento. Tuttavia le cause psichiche per i medici cinesi possono essere importanti nelle laringiti croniche e cioè la tristezza, la malinconia (disequilibranti i polmoni, detti "signori" della gola) unite ad ansia o stati di paura magari immotivati e perduranti nel tempo, nocivi all'energia dei reni dai quali dipende lo stato delle corde vocali. I sintomi in questo caso sono raucedine, voce bassa da lungo tempo, sensazione di prurito e bruciore in fondo alla gola, tosse secca, a volte febbricola serale, tante volte dolori lombari, insonnia. La terapia mira a curare l'ansia e la tristezza, a togliere il dolore, umidificare reni e polmoni.

( Dr. Antonio Turetta )

cause - prevenzione e cura - le regole da seguire

 

 


L'armadietto omeopatico casalingo
(del Dott. Turetta)
Quali sono i problemi o le disfunzioni che possono giovarsi di un intervento omeopatico d'urgenza e, di conseguenza, come dovrebbe essere un ideale armadietto medicinale omeopatico casalingo.


 

Aggiungi questo sito ai tuoi preferiti
(aggiungi segnalibro):
premi il tasto  Ctrl   assieme al tasto  D

.

  

 


Pubblicità



Pubblicità


Pubblicità


-

 

“”