(Italiano – English)
Diabete: è stato realizzato un cerotto che promette di misurare i livelli di glucosio senza bisogno di bucare il dito per estrarne la classica goccia di sangue.

Il cerotto estrae il glucosio dai fluidi tra le cellule che cirondano i follicoli, raggiunte individualmente grazie a sensori miniaturizzati, usando una leggera corrente elettrica.

Il glucosio viene raccolto in minuscoli serbatoi e misurato.

Le letture possono essere eseguite ogni 10-15 minuti nel corso di molte ore.

Grazie alla progettazione di sensori e serbatoi, il cerotto non richiede la calibrazione con un campione di sangue.

Dopo avere dimostrato il concetto alla base del dispositivo in uno studio pubblicato su Nature Nanotechnology, il team di ricerca del
L’Università di Bath spera che alla fine possa diventare un sensore economico e indossabile che invii al telefono dell’utente rilevazioni del glucosio regolari e clinicamente rilevanti avvisando quando fosse necessario intervenire.

Quando il gruppo della Dott.ssa Adelina Ilie, della University of Bath, UK, ha verificato il dispositivo su due persone in buona salute, i valori ottenuti sono stati molto simili a quelli misurati nel sangue.

Secondo i ricercatori il sistema deve essere ulteriormente approfondito prima che possa passare alla normale distribuzione sul mercto.

Per saperne di più
nature nanotechnology
Non-invasive, transdermal, path-selective and specific glucose monitoring via a graphene-based platform
Link…

University of Bath
LInk…

Marco Dal Negro

Recommend to friends
  • gplus
  • pinterest

About the Author

Nota bene: Nelle diverse lingue i contenuti possono cambiare anche nella sostanza